Massaggio viso antirughe: benefici e tecniche dell’automassaggio al viso

Il massaggio facciale ha una storia lunghissima le sue tracce sono descritte in testi cinesi del 220 a.C e sono la prova che le culture asiatiche sono state le prime a diffondere questo tipo di cultura e queste tipologie di massaggi di bellezza già dall’antichità.

Cos’è un massaggio antirughe: origini e definizione

Donna che compie massaggioLa parola massaggio deriva dal francese massage che a sua volta deriva dall’arabo masser. Si ritrovano ben 27 pratiche auto massaggianti del viso nelle scritture cinesi del terzo secolo prima di Cristo e oltretutto la prima forma riconosciuta di massaggio facciale risale ai massaggi della medicina ayurvedica ,come pratica per vivere bene e più a lungo.

Questo antico segreto di bellezza aiuta la distensione dei muscoli facciali aiutando la pelle a rimanere distesa a evitare la formazione di rughe che causano invecchiamento precoce e innumerevoli problemi quando ci si guarda allo specchio.

A cosa serve un massaggio al viso per le rughe

Tra i benefici principali è fondamentale ricordare l’attivazione della micro-circolazione cutanea che rende la pelle più liscia e meno striminzita ,contribuendo ad aumentare l’afflusso di ossigeno e rendendo quest’ultima più luminosa ,bella e giovane. Inoltre di fondamentale importanza è il fatto che un buon auto massaggio rende la pelle più pronta a ricevere sieri, lozioni di bellezza.

Oltretutto massaggiare il viso è un gesto semplice e quotidiano da poter fare in poco tempo che indica quanto bene ci si vuole,è un po’ come lavare i denti per mantenerli puliti ed evitare carie,in questo caso invece con il massaggio si mantiene sana la pelle e si evita di risultare troppo vecchi.

Un po’ di anatomia

Anche nel viso come in tutto il corpo umano sono presenti circa 50 muscoli ed è per questo che un movimento diciamo innaturale e ripetuto almeno una volta al giorno distende le fibre muscolari che altrimenti sarebbe poco allenate creando così delle rughe da postura tipiche del viso umano in generale.

E’ come un allenamento in palestra solo che questa volta siete voi soli col vostro viso e dovete sforzarvi ad eseguire rigorosamente movimenti esatti e specifici, proprio come quando si va in palestra se si fa un cattivo allenamento o se non si distendono i muscoli pienamente il risultato sarà scarso o a volte nullo.Il segreto è la costanza di movimenti e la ripetitività di questi ultimi.

Alcuni vantaggi dei massaggi antirughe

I vantaggi principali sono evidenti ed il primo ,ma molto banale è che è gratis ,il secondo è che si migliora la circolazione e il drenaggio dei liquidi, stimolando la formazione di elastina e del collagene che rende la pelle più elastica in modo da ottenere un viso più sgonfio e libero da tossine e impurità, e poi col passare del tempo si rassoda l’ovale e i muscoli facciali fino ad ottenere un risultato che vi sorprenderà.

Il massaggio facciale oltre a prevenire la formazione di rughe è molto utile per alleggerire le tensioni muscolari che si accumulano nel viso quando si è in ansia o si è molto stressati per via di un particolare momento emotivo e per via di stress al lavoro. Quindi elimina tossine e dolori muscolari a livello facciale un motivo in più per provarci con costanza e vedere quali risultati riuscirete ad ottenere.

Quando fare i massaggi e con che frequenza

L’ideale sarebbe fare il massaggio la mattina quando la pelle è rilassata e viene da un lungo riposo notturno, sarebbe bene farlo a giorni alterni per non stressare troppo il viso e le sue parti più delicate.Innanzitutto c’è da dire che sarebbe bene fare i massaggi applicando delle lozioni naturali in modo che le dite scorrano con facilità e il massaggio risulti più piacevole e semplice da fare.

Va bene anche un olio naturale; non è assolutamente vietato fare un massaggio a secco senza alcuna lozione e senza l’utilizzo di oli. E’ una libera scelta, diciamo una scelta personale che chiunque può fare provando entrambe le modalità e scegliendo la migliore per le proprie esigenze.

Rughe tipiche del volto umano

DIsegno con raffigurazione dei tipi di rugheLe rughe possono essere definite come dei solchi che si presentano sul volto per via della frequente attività dei muscoli facciali, ciò è dovuto soprattutto all’invecchiamento della cute che diventa più fine meno elastica e meno idratata.

Altri fattori che influenzano l’avanzamento delle rughe nel volto sono i raggi solari, lo stress e anche il fumo.

Rughe tipiche del volto umano sono le rughe di espressione, si formano quando i muscoli del volto sono spesso in determinate posizioni e tendono ad aumentare con l’aumento dell’età e soprattutto sono correlate a fattori esterni che difficilmente sono regolabili dall’uomo come la quantità di raggi solari o anche l’eccessiva esposizione al fumo e in generale ad ambienti inquinati.

Poi ci sono le rughe dell’invecchiamento tipiche in tutti e che progrediscono man man che l’eta dell’interessato aumenta. Quelle più famose sono le rughe sulla fronte e sopra gli occhi, ma ci sono anche molte rughe che vengono a crearsi intorno alla bocca e sono spesso presenti sui volti femminili.

Poi ci sono anche le rughe del collo che spesso sono sottovalutate e vengono poco considerate ma anche per quelle ci sono esercizi viso molto semplici da poter fare per eliminarle o quantomeno mitigarle in maniera molto vistosa.

Tecniche di massaggio facciale antirughe

Impastamento: è una tecnica molto diffusa che consiste nel simulare l’atto dell’impastare ed è utile per il trattamento dei muscoli facciali.

Frizionamento

Frizionamento: consiste nel praticare movimenti circolari sul viso eseguiti per mezzo del palmo della mano è una delle tecniche più semplici da realizzare in proprio ed è proprio per questo che è molto popolare nei massaggi fai da te;

Percussione: consiste nel picchiettare con le dita sulla pelle, aiuta a migliorare la circolazione sanguigna ed a ridurre la tensione muscolare.

Pizzicamento

Pizzicamento: con l’uso del pollice e dell’indice si pizzica la pelle per renderla più ricettiva e più liscia, praticamente come se ci stessimo dando dei pizzicotti sul viso, questo è un ottimo modo per attivare il collagene della pelle e rendere quest’ultima più lucida e più viva;

Sfioramento

Sfioramento: il viso viene accarezzato con le dita ,questo porta la pelle ad avere un aspetto molto levigato e a prevenire la formazione di rughe.

Un ottimo massaggio al viso dura all’incirca 10 – 15 minuti.

Come fare un massaggio del viso correttamente

Volto di donna sorridenteIn primo luogo come già specificato in precedenza bisogna usare una buona crema o un olio di origine naturale. Per iniziare bisogna partire dal collo, bisogna sistemarsi in una posizione comoda, preferibilmente supina o seduta, con le spalle rilassate.

Iniziate con i palmi delle dita ad accarezzare in maniera un po’ vigorosa dal basso verso l’alto il collo, in questo modo porterete tutte le tensioni a galla e rilasserete la pelle.

Nella parte centrale si eseguono movimenti verticali in direzione del mento mentre nelle parti laterali le mani devono andare dall’esterno verso il centro del collo con movimenti diagonali molto marcati e precisi.

Questo è solo il primo step per iniziare un buon auto-massaggio ma è uno step fondamentale perché riguarda una parte del corpo che molto spesso rimane in balia degli eventi e di cui nessuno quasi mai tiene conto durante la propria vita, ma è una parte fondamentale del corpo umano che indica molto spesso la reale età delle persone poiché è spesso la più colpita dalle rughe.

Quali errori bisogna evitare?

Importante durante tutto il massaggio tenere le dita distese e allungare la pelle senza creare dei solchi al passaggio delle mani questo perché un massaggio sbagliato fatto tutti i giorni in modo errato porta a nessun effetto ,anzi potrebbe avere un effetto opposto e peggiorare la situazione in essere.

Una volta raggiunta la fronte massaggiatela con i polpastrelli dal centro verso l’esterno quasi come se doveste picchiettare con movimenti circolari che pian piano si avvicinano all’attaccatura dei capelli.

Questo tipo di movimento oltre a rilassare la pelle fa in modo che quest’ultima crei una barriera protettiva e risulti più lucida e liscia anche perché in questo modo si aumenta la circolazione sanguina a livello della fronte.

Una volta giunti vicini all’attaccatura dei capelli ,sempre con i polpastrelli, disegnate il numero otto all’altezza delle tempie accentuando la pressione sempre verso l’alto, questo tipo di massaggio migliora la circolazione e distende i muscoli frontali del viso. Concludere con piccole pressioni di indice e medio su entrambe le tempie per favorire ulteriormente il drenaggio emo-linfatico.

Una volta concluso il massaggio bisogna concentrarsi sugli occhi che sono uno degli elementi del viso maggiormente soggetto alle rughe e in generale all’invecchiamento.

Quindi appoggiare il dito delicatamente sull’attaccatura interna delle sopracciglia e con indice e medio pizzicare leggermente e e cercare di portare il tutto verso l’alto cioè verso le tempie, continuare con movimenti circolari intorno agli occhi per migliorare il drenaggio e diminuire l’accumulo di liquidi, partendo dall’angolo interno dell’occhio per poi scendere e continuare con lo stesso movimento lungo il bordo inferiore della palpebra.

Questo attenua di molto le borse intorno agli occhi e riduce in maniera significativa le rughe di espressione.

Benefici e mosse dei massaggi antirughe al viso: come ridurre le rughe sul volto

Tabella riassuntiva dei massaggiI vantaggi dei massaggi antirughe al viso sono:

  1. Stimolazione sistema linfatico: disegnare dei piccoli cerchi concentrici sui lati del collo andando dalla gola alle orecchie e tornando ,dal basso verso l’alto.
  2. Definizione della linea del profilo: pollici puntati sotto il mento, mani aperte a ventaglio,risalire dal mento stesso verso le orecchie seguendo il profilo del viso. Gli indici scorrendo sulle guance stimolano la circolazione. Quindi una volta fatto questo rilassare la linea del mento con dei pizzicotti fatti con indice e medio.
  3. Ringiovanire il sorriso: mani aperte dita allungate ,disegnare piccoli cerchi ai lati della bocca ,spingendo ad ogni passaggio il muscolo della guancia verso l’alto, procedere poi con dei cerchi più piccoli solo intorno alla bocca, lì dove si formano le rughe di espressione che tirano il sorriso verso il basso.
  4. Sollevare le guance: a nocche chiuse spingere le guance verso l’alto con abbastanza decisione la pelle deve risultare allungata e liscia durante l’operazione senza lasciare dei buchi tra le nocche e la pelle che creerebbero dei solchi.
  5. Liftare il profilo: a mano aperta spingere la pelle del profilo del viso dal basso partendo quasi dal mento verso l’alto con decisione e con l’altra mano tenere ferma la pelle delle guance che deve risultare immobile.
  6. Per il contorno occhi: due movimenti classici che migliorano la qualità della pelle: stirare il contorno occhi con due e poi dal naso fino ad arrivare alle orecchie con le dita sopra la linea delle sopracciglia spingere delicatamente verso l’alto.
  7. Contro le rughe sottili: finire con dei piccoli zig zag sulle tempie per prevenire le zampe di gallina ,questa tecnica è definita criss cross cioè ad incrocio perché si tratta di un movimento ad incrociare creando dei piccoli zig zag quasi impercettibili.

Per concludere cosa si può affermare?

In conclusione del massaggio si possono anche eseguire dei passaggi sulla pelle veloci, a palmo aperto su tutto il viso dalle guance verso l’esterno, questo poiché al termine del massaggio la pelle è più rilassata e sopporta maggiormente pressioni alte e movimenti più bruschi, cosa che non è possibile fare ad inizio massaggio.

Quindi un buon massaggio deve iniziare con tocchi delicati e man mano che si va avanti, sempre rispettando la zona che si sta massaggiando ,può diventare per così dire più violento e sarà anche più efficace.

Ci sono diversi tipi di scuole che propongono diversi tipi di massaggio, tutti molto efficaci e ugualmente efficaci. Una delle scuole di massaggio facciale più importante al mondo è quella giapponese e sicuramente avrete sentito parlare di massaggio giapponese.

E’ molto semplice e differisce in molto poco dalle tecniche che abbiamo già visto in precedenza. La prima grande differenza è che la cultura giapponese parte dal massaggiare la fronte e quindi questo è un tipo di massaggio che parte dall’alto e va verso il basso.

Quindi ci sono diverse tecniche di massaggio tutte ugualmente valide, basta scegliere la migliore per ognuno di voi .Le rughe non si possono azzerare prima o poi arriveranno sul viso di ogni persona ,ma si possono prevenire e si può soprattutto rallentare la loro formazione ,come si dice spesso meglio prevenire che curare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.