Rughe viso: come si formano e rimedi naturali

Le rughe rappresentano, per la maggior parte delle persone, i principali nemici della bellezza: un inestetismo cutaneo da prevenire e contrastare, in quanto capace di invecchiare e “appesantire” il volto. Se per alcune persone sono solo un segno di saggezza acquisita nel tempo, per altre invece, le rughe contribuisco a rovinare l’aspetto estetico generale. Certamente quei fastidiosi solchi su contorno occhi, labbra e fronte, testimoniano come la pelle, con il trascorrere del tempo, perda quell’elasticità e flessibilità che la caratterizza nella giovinezza: un po’ un segno, insomma, dell’inevitabile avanzare dell’età.

È naturale che con il trascorrere degli anni la pelle inizi a perdere luminosità e compattezza. Si tratta di un processo normale di deterioramento, che tuttavia inizia molto prima di quanto potrebbe pensarsi: già a partire dai 25 anni di età comincia a invecchiare.

Certamente non si può generalizzare: l’invecchiamento cutaneo è qualcosa che riguarda tutti ma non nello stesso modo, non è raro vedere giovani di 25 anni già alla presa con questo inestetismo cutaneo, ma non è altrettanto raro vedere persone di quarant’anni senza una minima traccia di rughe. Alla comparsa di questo fenomeno concorrono infatti molteplici fattori: sia genetici che ambientali.

È chiaro che la predisposizione genetica può giocare un ruolo fondamentale nella formazione delle rughe, ma le cattive abitudini alimentari possono, e non poco, aggravare il problema: pensiamo ai fumatori o a coloro che, assumono abitualmente alcool. Il fumo, l’eccesso di alcool, la mancanza di sonno e lo stress possono poi contribuire ad aggravare il problema. Ma prima di addentrarci in questi argomenti cerchiamo di capire cosa sono le rughe, da cosa esattamente sono causate e quante tipologie ne esistono.

In quali zone compaiono le rughe del viso?

in quali zone compaiono le rughe del viso

Capire come si manifestano le rughe e dove esattamente compaiono, ci permette di conoscere a fondo questo fenomeno e individuare il rimedio più efficace per prevenirle e/o trattarle. Si tratta di veri e propri solchi sulla cute, che si formano in modo più o meno profondo in base all’età e alle caratteristiche genetiche.

Le rughe rappresentano un “problema” estetico che riguarda tutti, uomini e donne indifferentemente: si formano su qualunque tipo di pelle, a prescindere dal sesso e dall’etnia. Tecnicamente la loro nascita è da imputare a un semplice cedimento del derma, che si manifesta all’esterno della superficie cutanea (ovvero nella parte della pelle visibile a tutti).

Le rughe possono manifestarsi in tutto il corpo, anche se come vedremo meglio, la parte più colpita è soprattutto quella del contorno occhi, dei lati della bocca e della fronte. Compaiono infatti in determinati punti del volto, in linea generale nelle stesse zone per ogni individuo e a prescindere dal sesso: in particolare si possono distinguere le rughe frontali, caratterizzate da un andamento trasversale; le rughe glabellari (che si caratterizzano per la comparsa tra il naso e le sopracciglia), le rughe perioculari (ovvero quelle che si sviluppano intorno agli occhi, chiamate comunemente “zampe di gallina”), le rughe nasogenieni (caratterizzate da un andamento obliquo che parte dalla narice del naso), le rughe perilabiali (presenti sui lati delle labbra), le rughe labiogeniene (quando si sviluppano sul labbro inferiore) e le rughe del collo.

Vediamo nei dettagli come si manifestano nelle varie parti del viso.

Le rughe sulla fronte, glabellari e di espressione

le rughe sulla fronte glabellari e di espressione

Le rughe glabellari sono comunemente chiamate “rughe del pensatore”. Si tratta di solchi che si manifestano con segni verticali, tra la parte bassa della fronte e del naso. Spesso si sviluppano nelle persone che soffrono di miopia, a causa della tendenza a corrucciare lo sguardo a causa dei problemi visivi (ecco perché possono nascere anche in età giovanile).

Un’altra tipologia molto comune di ruga è quella di espressione, anche quest’ultima provocata dalla contrazione dei muscoli del volto: le rughe di espressione si formano soprattutto quando ridiamo, corrughiamo la fronte o arricciamo il naso. Quando compiamo questi movimenti, infatti, la nostra pelle torna immediatamente distesa nel momento in cui i muscoli si rilassano.

Con il passare del tempo, tuttavia, i cambiamenti naturali della struttura della cute contribuiscono a renderle fisse: perdita dell’elasticità e riduzione del collagene favoriscono la stabilizzazione di questi segni, che diventano così, giorno dopo giorno, permanenti.

Cosa causa le rughe del viso?

Da quanto detto si evince che, in generale, le rughe del viso sono causate dalla concomitanza di più fattori: non solo il trascorrere del tempo, che provoca l’invecchiamento della pelle, ma anche la predisposizione genetica, che in molti casi può giocare un ruolo fondamentale.

Se da un lato la causa principale è da ascrivere al cambiamento delle caratteristiche fisiologiche della pelle (riduzione dell’elasticità e del processo di produzione naturale di collagene, elastina e acido ialuronico); dall’altro lato troviamo le rughe di espressione, ovvero quelle provocate dai movimenti della muscolatura facciale: l’abitudine di ammiccare o aggrottare le sopracciglia può contribuire alla formazione di questi antiestetici solchi.

Bisogna tenere conto che uno dei principali responsabili dell’elasticità della pelle è il collagene. Quest’ultima è una proteina capace di dare sostegno all’epidermide, unitamente all’elastina che vi si lega e conferisce elasticità ai tessuti cutanei, mantenendoli idrati, distesi e, di conseguenza giovani. In questo processo gioca poi un ruolo fondamentale l’acido ialuronico, che con la sua capacità di legare molecole di acqua conferisce alla pelle tonicità e idratazione.

Perché, dunque, si formano le rughe a causa del trascorrere del tempo? Semplicemente perché la pelle perde elasticità, quegli antiestetici solchi inizialmente reversibili con il tempo si trasformano in segni sempre più visibili e permanenti.

Come eliminare le rughe del viso in modo naturale?

come eliminare le rughe del viso in modo naturale

Si è visto che le rughe, generalmente, iniziano a manifestarsi nella donna già dopo i 20/25 anni, mentre nell’uomo verso il 25/30 anni. Le cause sono varie: non solo l’età, ma anche le cattive abitudini di vita e lo stile di vita scorretto possono contribuire alla loro formazione.

Certamente l’alimentazione può giovare alla pelle e alla salute, per questo si consiglia di assumere tutti i giorni frutta fresca e di stagione, perché fonte di vitamine, antiossidanti e minerali (nella frutta di colore viola, in particolare, si trova la quercitina: un flavonoide con una potente azione antiossidante, capace di bloccare la produzione dei radicali liberi).

Di grande importanza, ai fini di prevenzione delle rughe, è l’assunzione di Omega 3 e Omega 6, naturalmente presenti nel pesce azzurro, nei semi di chia, negli oli vegetali o, ma non per ultimo, nella frutta secca (gli Omega 6 in particolare sono presenti nei semi di girasole, di sesamo e nelle olive). Per allontanare le rughe può essere utile l’assunzione di rutina: un glicoside flavonoico dotato di proprietà antiossidanti, molto usato in ambito dermo-cosmetologico (puoi trovarlo facilmente nel grano saraceno e nella menta piperita). Per prevenire le rughe sono banditi alcuni cibi, come zuccheri, carni e latticini in eccesso.

Ma a parte l’alimentazione equilibrata, come si può ridurre o prevenire questo antiestetico problema cutaneo?

Sicuramente la natura ci offre un grande aiuto al riguardo, sono tanti i rimedi naturali capaci di contrastare le rughe senza effetti collaterali: pensiamo all’acido ialuronico, all’olio di baobab, di jojoba e alla bava di lumaca; prodotti da sempre conosciuti per le importanti proprietà terapeutiche.

L’acido ialuronico, in particolare, è spesso usato come ingrediente base per la produzione di creme e fluidi di bellezza, proprio grazie al suo potere idratante, rimodellante e rassodante. Una buona crema a base di acido ialuronico può davvero divenire un ottimo rimedio contro le rughe, basta usarla con costanza e quotidianamente. Anche l’olio di baobab è molto conosciuto per importanti proprietà benefiche.

Esso è dotato di vitamine liposolubili capaci di nutrire la cute in profondità, rendendola più tonica e luminosa (l’olio di jojoba, se usato tutti i giorni, è persino capace di riattivare il microcircolo e ridurre lo stimolo infiammatorio sulla pelle).

In aggiunta a questi rimedi naturali si può affiancare la bava di lumaca, capace di svolgere sulla pelle una potente azione lenitiva e cicatrizzante, anche perché dotato di proprietà antiossidanti e vitaminizzanti, capace di stimolare la produzione naturale di collagene e dunque, produrre un notevole effetto antirughe.

Ulteriori rimedi naturali contro le rughe sono rappresentati dall’olio di rosa mosqueta, noto per essere ricco di acidi grassi polinsaturi capaci di contrastare l’invecchiamento cutaneo (particolarmente adatto per le pelli sensibili in quanto capace di stimolare la produzione di collagene), l’olio di argan (contenente trigliceridi capaci di migliorare l’elasticità della pelle: ovvero acido oleico, linoleico e vitamina “E”).

Si tratta di rimedi che, usati sotto forma di creme e lozioni, aiutano a prevenire e contrastare efficacemente i segni del tempo. Per ottenere risultati la parola d’ordine è “costanza”.

Come eliminare le rughe viso senza bisturi con la ginnastica facciale

come eliminare le rughe viso senza bisturi con la ginnastica facciale

Siamo certi che le rughe non si possano ridurre senza bisturi? In realtà esistono degli esercizi che aiutano a tonificare i muscoli del viso e aiutanoa favorire il rilassamento cutaneo attraverso una vera e propria ginnastica facciale (chiamata anche yoga facciale).

Come si pratica? È semplice, basta seguire alcuni consigli basilari, ricordandosi di praticare gli esercizi tutti i giorni con costanza. Si è visto che le rughe che per prime hanno la tendenza a manifestarsi sono quelle che si formano a partire dal naso e si estendono fino alla bocca. Per prevenire i solchi in questa parte del viso ti consigliamo di fare gli esercizi di ginnastica facciale, a partire da quello più semplice, che consiste nel gonfiare le guance e tenerle in questa posizione, per circa 20 secondi.

L’esercizio contro le rughe naso-labiali deve essere praticato tenendo la posizione per circa 20 secondi, ripetendo più volte il movimento mattina e sera, alternando le guance per almeno 10 volte. Per contrastare le rughe del contorno occhi invece, ti consigliamo di praticare il seguente esercizio: chiudi gli occhi e appoggia entrambi le mani sul viso.

Aiutandoti con le dita medie tira gli angoli delle palpebre verso l’esterno, cercando di forzare il più possibile il movimento degli occhi (come se volessi aprirli). Ripeti questo esercizio due volte al giorno, tenendo la posizione per 20 secondi circa.

L’ultimo esercizio può aiutare a ridurre le rughe sulla fronte: appoggia le dita alla radice delle sopracciglia, cerca di corrugare la fronte sforzandoti di fare resistenza. Per agevolare il lavoro usa gli indici. Ripeti l’esercizio dieci volte mantenendo la pressione per venti secondi. Ricorda di osservare tutti i giorni questi consigli se vuoi ridurre questi fastidiosi inestetismi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *