Pulizia del viso con la maschera al bicarbonato: come fare

Il mondo della bellezza è pieno di lozioni o preparati di ogni tipo in grado di donare alla pelle lucentezza, elasticità e combattere le rughe, anche nei casi più difficili. Nonostante tutto, esistono dei rimedi fai da te per la bellezza che sono sottovalutati ma che dovrebbero avere più diffusione fra le donne di tutto il mondo. Bisogna sempre avere cura di se e tenersi del tempo per se stessi.

In particolare, per la pulizia del viso sono particolarmente indicate le maschere viso al bicarbonato, delle preparazioni fai da te che possono aiutare enormemente a detergere e purificare la pelle, funzionando anche da esfolianti naturali: la preparazione in casa è semplice e sicura e i vantaggi che si ottengono sono di tutto rispetto, anche confrontati ai trattamenti che è possibile ricevere dall’estetista di fiducia: in questa guida, tutto quello che c’è da sapere sulle maschere al bicarbonato per la pulizia del viso.

Cos’è il bicarbonato?

cos'è il bicarbonato

Il bicarbonato di sodio è fondamentalmente una sottospecie di acido carbonico: i ritrovati presenti in commercio come il Solvay, ad esempio, sono però degli ottimi alleati per la cura e benessere del corpo.

Il bicarbonato si trova in commercio soprattutto sotto forma di polvere incolore e inodore, ricavato da composti di sale di alcune piante.

Anche il corpo umano secerne naturalmente questa sostanza, soprattutto nella bocca dove ha il compito di tenere sotto controllo lo smalto dei denti. Per questo motivo, l’utilizzo del bicarbonato di sodio è benefico in quanto si occupa di regolare e tenere in salute anche altri aspetti o funzioni dell’organismo. Un esempio sono gli acidi dello stomaco.

Applicazioni del bicarbonato alla bellezza

applicazioni del bicarbonato alla bellezza

La sua applicazione nell’ambito della bellezza e benessere è ancora meglio visto che permette di creare delle creme di bellezza per il viso economiche e salutari: è, dunque, una buona idea tenerne un fischietto in bagno da utilizzare all’occorrenza, risparmiando i soldi per i trattamenti estetici e anche spazio fisico necessario a tenere tanti prodotti diversi per la cura del corpo.

Quali sono le proprietà del bicarbonato?

quali sono le proprietà del bicarbonato

Gli usi del bicarbonato di sodio sono davvero molti e oltre a coinvolgere l’ambiente della bellezza e della cura del corpo possono essere sfruttati anche in cucina. Il bicarbonato è un toccasana per la pelle, specialmente se unito a prodotti naturali che ne esaltano la sua qualità. Ad esempio, la morbidezza donata alla pelle dal composto di bicarbonato ed acqua può essere aumentata – con l’aggiunta di luminosità – unendo del miele, combinazione di ingredienti di alto livello. Inoltre, il bicarbonato è neutralizzante contro l’acne e le rughe.

Altre proprietà del bicarbonato sono quelle antisettiche ed antibatteriche: esso è in grado di eliminare o lenire i dolori causati da infezioni di alcuni inestetismi, come i punti neri o l’acne, fungendo da lenitivo per il dolore e distensivo per la cute dolorante. Con un’applicazione locale fatta bene è possibile ottenere questi importanti vantaggi.

Come usare il bicarbonato sulla pelle?

come usare il bicarbonato sulla pelle

Per utilizzare il bicarbonato in modo da poterlo spalmare sulla pelle in maniera agile è sufficiente prenderne un cucchiaio e scioglierlo in un litro di liquido di qualsiasi tipo: molte donne preferiscono la semplice acqua di rubinetto, ma è possibile creare anche delle creme per il viso al bicarbonato anche usando te o camomilla, in base agli usi e necessità. Si tratta di un metodo per curare se stessi e rispondere alla domanda di come rassodare il viso.

Il procedimento migliore è quello di sciogliere uno o due cucchiai interi di bicarbonato all’interno del liquido e portarlo ad ebollizione per pochi secondi. Dopodiché, mescola velocemente e lascialo riposare per farlo addensare in modo da creare una pasta densa ma facilmente spalmabile sul viso senza creare rughe o addensamenti.

Questa preparazione permette di creare uno scrub viso, come se fosse un sapone, che ha degli ottimi effetti sulla pelle del viso, rimuovendo sporco, grasso in eccesso ed eventuali ostruzioni dei pori del viso: l’applicazione della crema al bicarbonato sul viso deve avvenire con massaggi lenti e circolari in modo da coprire tutta la pelle, senza lasciare nemmeno una parte sguarnita. Ricorda prima di applicare la crema di fare degli effumenti oppure inumidire prima la pelle con acqua.

Una volta che la pelle è morbida, applica lo scrub al bicarbonato lascia in posa il composto almeno 5-10 minuti in modo da fargli fare effetto. Risciacqua con acqua tiepida alla fine del ciclo e rimuovi ogni tipo di grumo. Alla fine del processo è possibile utilizzare una crema idratante per detergere ancora di più la parte interessata.

E’ possibile rimuovere i punti neri con il bicarbonato?

e' possibile rimuovere i punti neri con il bicarbonato

La maschera al bicarbonato è ottima per lenire e rendere morbida la pelle, sciogliendo eventuali residui di grasso o di altro tipo presenti sulla cute a seguito di tutte le attività giornaliere eseguite. Per questo motivo, si presta bene anche alla rimozione dei punti neri ma il procedimento non è automatico e c’è bisogno di usare le mani.

La proprietà idratante dello scrub per la pulizia del viso al bicarbonato infatti allarga i pori della pelle in maniera naturale. Una volta effettuato il trattamento e risciacquato la maschera di bicarbonato, agiamo lentamente sui punti neri presenti sul naso per la rimozione: il procedimento risulterà così meno doloroso e più facile da eseguire, lasciando la pelle pulita e poco arrossata.

Per fare una crema al bicarbonato molto efficace contro i punti neri è meglio utilizzare 3 cucchiai dello scelto sciolti in una tisana alle erbe, in modo da conferirgli maggiori qualità lenitive ed emollienti.

Quali sono i passaggi per creare una maschera al bicarbonato per viso e rughe

quali sono i passaggi per creare una maschera al bicarbonato per viso e rughe

Per preparare ottimamente una maschera al bicarbonato per viso e rughe sono due le strade che è possibile seguire. Quella di portare ad ebollizione il composto e poi applicarla sulla pelle o, semplicemente, fare una mistura con acqua o soluzione idrica già preparata precedentemente, in modo da abbreviare il processo.

Nel primo caso, quando l’acqua è in ebollizione è bene utilizzare i fumi rilasciati, ponendo la faccia sopra alla soluzione mentre ci si isola con un asciugamano: il calore scioglierà i nodi di grasso e renderà più facile la rimozione di punti neri e altri inestetismi una volta raffreddato e applicato il composto.

Per fare una crema al bicarbonato per il viso fai da te senza fumenti, invece, è sufficiente inserire 3 cucchiai di bicarbonato all’interno di una soluzione di acqua e mescolare bene fino a quando il composto non si addensi, restando comunque facilmente modellabile con le mani: in questo passaggio puoi aiutarti con un miscelatore se ne possiedi uno. Lascia riposare la mistura di bicarbonato per qualche ora e poi applica la sera e la mattina in modo uniforme, risciacquando bene con acqua alla fine dell’applicazione.

Quante volte si può fare una maschera al bicarbonato?

quante volte si può fare una maschera al bicarbonato

Lo scrub al bicarbonato fai da te non ha una posologia da rispettare: i componenti naturali della mistura ne permettono un’applicazione facile in qualsiasi momento, senza stare troppo a pensare agli effetti collaterali che ne possano derivare. Naturalmente, però, ci sono dei limiti di utilizzo che sarebbe bene rispettare.

Innanzitutto, è bene utilizzare una maschera al bicarbonato solo per un periodo di qualche giorno a settimana durante il mese per una molteplicità di ragioni: il bicarbonato è pur sempre un acido e, per quanto salutare, la sua applicazione costante potrebbe rovinare la pelle a lungo andare se non correttamente applicato.

La cosa migliore da fare è eseguire questo tipo di trattamento una volta alla sera e uno alla mattina per rimuovere impurità e punti neri in eccesso naturalmente, lenendo al contempo la pelle e gli inestetismi derivanti dalle rughe per un paio di settimane, per poi riprendere dopo qualche mese: applicazioni eccessive non avrebbero senso ma sarebbero solo una perdita di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *